Attualità

Patti- l’Arciprete della Cattedrale recita l’atto di affidamento della Città e del mondo

Questa mattina, a mezzogiorno, davanti alle reliquie di Santa Febronia, l’Arciprete della Cattedrale di Patti ha recitato l’atto di affidamento della Città e del mondo intero.

In tempo di Coronavirus noi facciamo nostre le parole del Salmista “Anche se vado per una valle oscura, non temo alcun male, perché tu sei con me” (dal Sl 23, e preghiamo:

Padre Santo amabile e misericordioso, per mezzo di Gesù Cristo Tuo Figlio e nostro Salvatore, nell’unità dello Spirito Santo, che è Signore e dà la vita, per intercessione di Santa Febronia, a Te affidiamo la nostra Città e il mondo intero. Stiamo attraversando un momento di grande tribolazione e apprensione, ma siamo certi, o Signore, che tu non ci abbandoni mai, perché tutto guardi e prendi nelle tue mani. Siamo oltremodo certi di continuare a sperimentare anche in questo momento i benefici della fraterna intercessione di Santa Febronia che con il suo esempio a noi suoi concittadini – di nascita o di adozione – richiama il primato di Dio e continua ad offrire il fascino di una testimonianza di vita cristiana lieta, coraggiosa e coerente che al Vangelo sa ispirarsi, nel Vangelo trova la forza e dal Vangelo acquisisce lo stile. Allontana, o Signore, da noi ogni pericolo e in modo particolare liberaci dal contagio del coronavirus che tanto sgomento sta provocando, in queste settimane, nel mondo intero. Nella tua infinita benevolenza, concedici giorni sereni, vissuti in fraterna solidarietà, liberi da ogni turbamento, nella prosperità e nella pace. Amen.

Redazione

Lascia un commento

shares